ARCHIVIO EVENTI

Settembre 1994: nasce il Comitato Pro Torano formato da persone del paese e capeggiate dal compianto Franco Borghetti (a cui oggi si è dedicato un premio d’Arte), il gruppo ha desiderio di far conoscere Torano.


Così nell’anno 1999 nasce la Prima Edizione di Torano Notte e Giorno, dando compito ad un gruppo di scultori di arredare il Paese con delle sculture di Marmo, si  aprono i fondi e le cantine, le piazze, i vicoli, le scalinate, qualsiasi luogo diventa un palcoscenico dell’Arte.


Le varie edizioni si susseguono cambiando i Direttori Artistici e Curatori ma la regia resta del Comitato Pro Torano.

Nel 2013 sotto il volere del nuovo Direttore Artistico cambia impostazione, si aprono le porte a tutta l’Arte

Contemporanea  indirizzando la ricerca su Artisti emergenti, si assume un ufficio stampa, si coinvolge l’intero Paese che durante l’inverno costruisce istallazioni che diventano la scenografia alle Opere, si occupa del sociale attraverso l’Arte.


Ed è così che l’istallazione "Quel che resta" di Emma Castè (ora anche D.A.) dedicata al femminicidio diventa

un' eco mondiale con la scalinata delle scarpe rosse.


Torano diventa per davvero il Paese degli Artisti.


Nel 2014 nasce il Premio Franco Borghetti, le Opere vengo votate da una giuria di esperti.


Torano torna a far parlare di sè con la tavola imbandita con pezzi di donne opera dell’artista Cinzia Rossi.


Nel 2015 Torano sempre di più al centro del panorama Artistico viene invitata al padiglione Toscana all’ EXPO’ 2015 come manifestazione più longeva ed innovativa.


Partecipa ad una collettiva a Pietrasanta portando delle Opere e la famosa Poltrona Brau (poltrona, nata in modo naturale dalla montagna, del peso di 7 tonnellate).

  

L’entusiasmo degli indigeni sempre più in divenire, caratterizza le Opere e gli Artisti, molti Artisti hanno chiesto di partecipare alla Manifestazione perché coinvolti da questa positiva partecipazione e accoglienza.


Continua il percorso del D.A. Emma Castè: "L’Arte è bellezza e la bellezza la possono vedere o sentire tutti, la soddisfazione più grande è quella di vedere l’interesse degli indigeni verso l’Artista con la voglia di conoscere il suo modo d’esprimersi senza criticare o scandalizzarsi e la voglia di recuperare l’architettura e la storia del paese".

TORANO

IL PAESE DEGLI ARTISTI

Torano 2012

"MEDITERRANEO"

Torano 2011 "TEMPORANEAMENTE NUOVI"

Torano 2010

"IL CIELO SOPRA TORANO"

Torano 2007

"OGGETTIVA MENTE"

Torano 2006

"8a EDIZIONE"

Torano 2005

"SOGGIORNO D'ARTE"

Torano 2004

"AI PIEDI DEL MONTE"

Torano 2003

"H2O"

Torano 2002

"4a EDIZIONE"

Torano 2001

"3a EDIZIONE"

Torano 2000

"2a EDIZIONE"